VISA Plots Blockchain Takeover

Mentre il prezzo della Bitcoin sbircia oltre i 10.000 dollari, altre storie sembrano essere lasciate indietro.

Il processore di pagamento VISA è stato piuttosto occupato negli ultimi mesi. Abbiamo riportato diversi sviluppi, tra cui l’importanza delle valute digitali della Banca Centrale e l’espansione del suo team interno di blockchain. Fino a questo momento, VISA è stata molto rigorosa nel menzionare Crypto Trader in particolare. Tutto questo è cambiato questa settimana.

Boom Bitcoin

Con una mossa particolarmente preveggente, il 22 luglio VISA ha pubblicato un rapporto intitolato „Advancing Our Approach to Digital Currency“. Forse la sezione più interessante è il piano per supportare le valute digitali. Uno dei valori fondamentali è „La moneta digitale e la rete: abbiamo intenzione di sostenere le valute digitali e le reti a catena di blocco che i nostri clienti e partner richiedono, in linea con la nostra più ampia strategia di rete delle reti“.

La frase „le valute e le reti a catena di blocco che i nostri clienti e partner richiedono“ ha attirato l’attenzione di esperti finanziari come Mati Greenspan di QuantumEconomics.io.

Mati ha il diritto di essere così felice. Se i partner VISA chiedono di lavorare con Bitcoin e blockchain, questo è un bene per l’ecosistema. Le aziende che si occupano di sistemi di credito e di pagamento sono state lente ad adottare le valute crittografiche. Square e RobinHood sono le eccezioni. Il supporto per le crittografie potrebbe rendere l’acquisto di queste ultime meno complicato e più accettabile che in passato.

Le banche e altre istituzioni finanziarie hanno tradizionalmente evitato la Bitcoin. I media popolari la chiamano ancora la moneta dei criminali e degli hacker. L’appoggio di VISA ha molto peso, soprattutto considerando il leggero aumento dei prezzi dei crypto durante il fine settimana.

Passo dopo passo

La notizia di VISA arriva lo stesso giorno in cui l’Ufficio del Controllore della Valuta (OCC) ha avuto un annuncio simile. Dal suo sito web, lo scopo dell’OCC è quello di

„garantire che le banche nazionali e le associazioni federali di risparmio operino in modo sicuro e sano, forniscano un accesso equo ai servizi finanziari, trattino i clienti in modo equo e rispettino le leggi e i regolamenti applicabili“.

L’OCC ha permesso alle banche federali di conservare le attività criptate. In breve, la vostra banca può ora conservare la vostra valuta criptata. È interessante notare che il comunicato stampa dice che questo servizio può estendersi a più di tenere passivamente in mano le chiavi private. Potrebbe trattarsi di un servizio che offre scambi di crittografia nativi? L’idea di scambiare Bitcoin sulla Wells Fargo potrebbe sembrare antitetica per gli hodlers a lungo termine, ma i nuovi arrivati apprezzerebbero probabilmente l’accessibilità.

Passi successivi

Come dice la frase: „Ora aspettiamo“. Il lancio dei servizi di criptaggio VISA non è stato completato, e nessuna banca ha annunciato che sosterrà la Bitcoin. Ma se il mercato dei tori si assicura uno slancio verso l’alto, potremmo vedere questo cambiamento rapidamente.